domenica 29 settembre 2013

RIFLESSIONI

Cari amici, purtroppo in questi giorni e in quelli a venire sarò un po' assente con le recensioni, ma ne approfitto per fare un doveroso punto della situazione. Ero una non più giovane donna da sempre fissata con creme cremine e prodotti di bellezza. Con un'inutile laurea chiusa nel cassetto, decido, per non ammazzarmi di depressione, di unire l'amore per la scrittura a quella per il recente mondo della cosmesi ecobio, e creo un blog, un piccolo spazio di sfogo, creatività, passioni e anche scambio di idee e pensieri. Detto, fatto. La mia totale ingenuità non ha fatto i conti con ciò che ho trovato. Sia chiaro, ho scoperto tanti blog gestiti da persone competenti e in gamba e questo sfogo polemico non riguarda loro. E in realtà nessuno in particolare, perché, e non sono certo io a dirlo, ognuno fa quel che vuole. Poi però c'è tutto il resto, vale a dire ragazze pronte a barattare la dignità per testare qualsiasi cosa, purché sia gratis. Ecco allora lodare le proprietà pulenti del nuovo scopone lavacessi accanto alla cremina dalle miracolose proprietà e alla pentola cuocitutto. Ho visto blog aperti da 4 mesi con quarantamila visualizzazioni... bah... ma come hanno fatto? Evito di ipotizzare il peggio. Poi ho letto anche che ragazze mandano richieste di collaborazioni RANDOM, senza neanche accettarsi che il destinatario sia a sua volta blogger, azienda, o biblioteca comunale. Mi direte: ma a te che ti frega? Risposta: nei fatti nulla, vado per la mia strada con il mio piccolo blog sottobraccio e i miei interessi, che cercherò di comunicare a chi mi vorrà leggere, con sincerità e umiltà. Tuttavia è giusto prendere una posizione, qui come nella vita, perciò questo è il mio pensiero. Baci e a presto.