lunedì 28 ottobre 2013

PARLIAMO DI HENNÈ? LA MIA ESPERIENZA, PART.2: GUIDA ALLA PREPARAZIONE

Eccomi qua, ragazze/i, per continuare a condividere con voi la mia esperienza sull'henné.
Oggi vi elenco una semplice guida sulla preparazione, che spero possa aiutare soprattutto chi è alle prime armi:

1) La sera prima versa l'henné dentro una ciotola o contenitore di plastica (non usare metallo a contatto con l'henné, quindi anche il cucchiaio per mescolare dovrà essere di plastica) e aggiungi acqua calda (alcuni usano infuso di camomilla o di frutti rossi; solo una volta ho aggiunto la camomilla ma non ho notato nessun cambiamento di tonalità sul risultato finale) e 2 cucchiai di aceto di mele (se non avete particolare problemi di cute sensibile, l'alternativa è il succo di limone; a me "scortica" il cuoio capelluto, quindi aggiungo aceto di mele). La pappetta dovrà avere la consistenza di un budino o yogurt, né troppo liquido né troppo solido, come in foto

2) Chiudi/copri il contenitore e lascia riposare in un posto non umido, per 12 ore. La sostanza acida, come già scritto QUI, consente all'henné di ossidarsi e rilasciare il colore rosso.
3) Il giorno successivo indossa un paio di guanti, e applica la pappetta di henné, prendendo una ciocca alla volta, sui capelli puliti e asciutti (oppure leggermente umidi). Ricordati che l'hennè macchia i vestiti, quindi è sempre bene indossare una maglietta vecchia. 
4) Avvolgi la testa con la pellicola trasparente e sopra metti un asciugamano; in questo modo l'henné rimmarrà umido e potrà svolgere il suo dovere. Se si secca, infatti, non colora più.
5) Lascia in posa per un minimo di 3 ore. C'è chi tiene l'henné per oltre 12 ore. Io mi fermo a un massimo di 4, perché la mia cervicale impazzisce. E ho sempre ottenuto ottimi risultati.
6) Trascorso il tempo di posa, sciacqua abbondantemente i capelli. Quando noterai che l'acqua non è più arancione, puoi scegliere di fare un leggero shampoo, o solamente di applicare una noce di balsamo. Non preoccupatevi, i capelli risulteranno perfettamente puliti!
7) Asciuga i capelli e goditi il risultato! Alla luce diretta del sole, i tuoi capelli risplenderanno di un bellissimo riflesso. Saranno inoltre morbidissimi, lucidi e nutriti!

Può sicuramente capitare che anche negli shampoo successivi possiate trovare l'acqua colorata o qualche macchia rossa sull'asciugamano.
Molti non gradiscono l'odore forte dell'henné (a me piace tanto!), quindi potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone, arancio, rosmarino, alla pappetta poco prima di metterla in testa.
Ricordate infine che il il colore dell'henné tende a stabilizzarsi dopo 3 giorni circa.
La prossima volta vi farò vedere i risultati ottenuti con l'henné Zarqa, Phitofilos, e Le erbe di Janas.

Intanto vi lascio il link della prima parte, qualora non l'abbiate ancora letta: Parliamo di henné? La mia esperienza part. 1

Se desiderate dei chiarimenti o avete domande, dubbi, non esitate a contattarmi o commentare il post, farò il possibile per aiutarvi.
Alla prossima e buona giornata! :)