sabato 19 ottobre 2013

[MAKE UP] FONDOTINTA FLUIDO BIOATTIVO LIQUIDFLORA N.03, REVIEW E SWATCH

Buon pomeriggio amiche e amici :), credo sia giunto il momento di parlare del fondotinta che sto usando già da qualche mese (e che alterno al minerale).

Premessa: sono costantemente alla ricerca di un fondotinta che soddisfi le mie aspettative, piuttosto esigenti: colore giusto, che non lucidi, coprente per la mia pelle rovinata e problematica, ma senza effetto teatro/luci della ribalta. Insomma un casino, figuriamoci dopo il passaggio all'ecobio.

Il Fondotinta liquido Bioattivo Liquidflora N.03 si presenta all'interno di una confezione cilindrica con dosatore, pratico per prelevarne la giusta quantità, anche se, non essendo trasparente né di plastica morbida, risulta difficile capire quando il prodotto sta per finire.


La scatola esterna, di carta, è nera ed elegante: qui si trova la descrizione del fondo, l'inci, il PAO, e le certificazioni ottenute.

Fondotinta e prodotto anti-age allo stesso tempo, utilizza Leontopodium Meristem Hyalobiuronic Tecnology che svolge, appunto, un'azione antietà.
Qui, in parte, risiedeva la mia perplessità, perché non potendo provare il fondo in nessun negozio (non esistono minitaglie o samples prova, come mi è stato riferito dall'azienda), e non essendo troppo economico, non sapevo come avesse reagito la mia pelle grassa. Alla fine ho optato per il numero 03 Golden Beige (ho pelle chiara con sottofondo giallo, light warm, per intenderci).



La consistenza del prodotto è cremosa, ne basta poco per l'intero viso. Lo applico con il pennello Flatbuki Neve Makeup e lo sfumo velocemente, perché dopo qualche secondo è difficile da lavorare.
La coprenza è medio alta; su di me il colore è all'applicazione un po' scuretto, ma dopo qualche minuto sembra stabilizzarsi fondendosi con la pelle. 
PRIMA DELL'APPLICAZIONE DEL FONDOTINTA


DOPO L'APPLICAZIONE DEL FONDOTINTA
L'odore è un po' forte, ma ci si fa l'abitudine.
Che dire, non mi dà un effetto lucido, tuttavia è come se non si asciugasse del tutto, infatti passo un velo di cipria e la situazione migliora. A parer mio è l'ideale per le pelli secche e miste.
Ecco il risultato finale:

L'INCI è verde, zero siliconi, e la durata è buona: dopo 5-6 ore è ancora lì.
Lo reputo, quindi, un buon fondotinta ecobio, adatto soprattutto per le grandi occasioni, e durante le stagioni fredde, perché non è leggerissimo anche se non dà un effetto mascherone.
L'ho acquistato su Vecchiabottega.it al costo di 27,00 euro, non economicissimo, ma se considerate che quelle che vengono considerate 'grandi marche' propongono fondotinta a un prezzo triplicato e con inci scandalosi, fate due più due e la salute della vostra pelle ringrazierà.

Ricapitoliamo:
Descrizione: fondotinta fluido bioattivo Liquidflora Age Defence con Leontopodium Meristem Hyalobiuronic Tecnology 
Quantità: 30ml
Prezzo: 27 euro
PAO: 6 mesi
Colore: numero 03 Golden Beige
Certificazioni: Icea, LAV, Vegan OK
Coprenza: medio-alta
Pro: coprenza, durata, pratico dosatore
Contro: non poter scegliere il colore tramite mini taglie
Fa per voi se: avete una pelle normale, secca o mista; se avete la necessità di coprire macchie, brufoli; se desiderate un trucco professionale "per le grandi occasioni"
Non fa per voi se: siete giovani e/o e la vostra pelle non necessita di particolare coprenza
Il consiglio di Midori: potete rendere questo fondotinta più leggero e smorzare il colore aggiungendo una piccola dose della vostra crema viso.

Spero di esservi stata utile, soprattutto con le foto, per la scelta futura della tonalità più adatta alla vostra pelle. 
Baci, a presto! :)